Gianfranco Magonzi

Sin dai primi anni Cinquanta ha svolto intensa attività culturale e politica, dapprima come dirigente nazionale del movimento universitario, poi del partito socialista e come amministratore pubblico.

Nel 1960 ha fondato e diretto “Oggi e Domani”, mensile di politica e cultura che nel triennio di pubblicazioni si segnalò in Italia tra le più interessanti giovani riviste.

Consigliere comunale di Livorno eletto nel 1970 e di nuovo nel 1975, è stato dal 1973 al 1980 Vice Sindaco e Assessore all’Urbanistica, presiedendo alla redazione del Piano Regolatore di Livorno progettato da Italo Insolera.

A lato del suo lavoro di funzionario della Provincia, di cui ha diretto vari uffici dal 1959 al 2001, è stato Vicepresidente dell’Ente regionale per l’assistenza tecnico-gestionale alle Imprese e Commissario regionale per la liquidazione dell’Ente provinciale del Turismo di Livorno.

Nel 1992 ha lasciato ogni appartenenza politica.

Dagli anni ‘60 e sino ai giorni nostri si è occupato di Pianificazione pubblicitaria, grafica editoriale e comunicazione d’impresa per importanti aziende italiane e multinazionali.

In qualità di art director e graphic designer ha curato la pubblicazione di numerosi volumi d’arte e letteratura per conto di editori, artisti e gallerie.

Dagli anni giovanili segue con continuità il settore delle arti figurative, con diffusi rapporti con artisti, critici e gallerie in Italia. In questo ambito, ha pubblicato testi critici e curato cataloghi ed esposizioni d’arte.

Dal 2011 è il dodicesimo Presidente del Gruppo Labronico, storico sodalizio di artisti e amatori d’arte fondato a Livorno nel 1920.

Già membro del CdA della Fondazione d’Arte Trossi-Uberti, da febbraio 2013 ne è il Presidente.